Autore: Gilberto Colombo

Laureato in lingue, insegno francese nella scuola secondaria di primo grado. Ho esperienze lavorative internazionali e mi appassiona il mondo della scuola.

La conferma delle assunzioni dei docenti di sostegno anche dalla prima fascia Gps, così come introdotto con il DL Sostegni bis, è importante ed andrebbe allargata alle discipline comuni, ma non è certo risolutiva. Anche questa estate, a causa del numero esiguo di docenti specializzati e di un numero di posti vacanti altissimo a fronte del quale l’amministrazione non ha saputo rispondere con rimedi adeguati, ci dobbiamo aspettare un numero record di supplenze. A fronte di 30.349 posti di sostegno autorizzati dal Mef solo per il sostegno (un terzo quindi delle 94.130 immissioni in ruolo totali comprendendo anche tutte le…

Leggi tutto

Tra i tanti docenti precari che verranno esclusi dalle Gps 2022-2024 figurano incredibilmente anche tutti coloro che si laureeranno dal 1° giugno al 20 luglio 2022: lo prevede l’Ordinanza pubblicata l’11 maggio scorso dal ministero dell’Istruzione. Tale ordinanza non ha tenuto conto delle osservazioni fatte dai sindacati, come pure dal Consiglio superiore delle pubblica istruzione e dal Consiglio di Stato. A breve partiranno ricorsi specifici al Tar del Lazio per chiedere l’inserimento nella seconda fascia delle Gps 2022 di chi si laurererà entro il prossimo 20 luglio.

Leggi tutto

Le proposte in materia di formazione in servizio e valutazione degli insegnanti contenute nel decreto legge 36 approvato il 30 aprile scorso sono, per la FLC CGIL, inaccettabili.  Il Governo introduce per legge la valutazione degli insegnanti, scavalcando il contratto e finanziandola attraverso il taglio di circa 10 mila cattedre e la riduzione dei finanziamenti già esistenti della card docenti e dei fondi della legge 440/97 sull’autonomia scolastica. La valutazione prevista dal decreto è tutta incentrata sulla formazione in servizio, con un percorso triennale fatto di valutazioni intermedie e finali nelle quali il docente deve dimostrare di aver raggiunto un…

Leggi tutto

Da professionisti a funzionari: una ipotesi che avverseremo in ogni modo. Decisi per legge l’orario di lavoro e la formazione. Scatti di anzianità pagati con il fondo di istituto. Formazione inziale dei docenti, reclutamento e formazione continua: il provvedimento del Governo arriva alla vigilia di Pasqua, senza essere mai stato discusso con i Sindacati, né nel Parlamento, né nel paese. L’analisi dei contenuti del provvedimento – osserva il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi –definisce per legge la contrattazione. Un ossimoro assoluto. Sempre per legge, i lavoratori si vedono trasformare istituti contrattuali come la formazione, l’orario di lavoro,…

Leggi tutto

Gli uffici scolastici continuano a concedere alle scuole un numero di ore di sostegno inadeguato, perché inferiori alla necessità stabilite dall’equipe psico-pedagica e contenute nel Piano Educativo Individualizzato, con il conseguente numero ridotto di insegnanti per assicurare un adeguato sostegno scolastico agli studenti disabili iscritti. Per ottenere la quantità necessaria all’alunno con disabilità occorre rivolgersi al giudice. È quello che ha fatto la famiglia di una alunna veneta alla quale Ufficio Scolastico Regionale e Ambito Territoriale Provinciale avevano assegnato “un insegnante di sostegno per un numero insufficiente di ore (11 ore settimanali)”. Difesa dai legali dell’Anief, la famiglia ha ottenuto…

Leggi tutto

Vi consigliamo la lettura di questo saggio da parte di Adriano Nardi. Lo stesso ci scrive: “E’ stato un piccolo sfogo dopo lo stress accumulato in 15 anni di precariato e conclusosi con tre concorsi affrontati contemporaneamente, nello stesso periodo di tempo. La lettura di questo raccontino dovrebbe essere leggera ma, a suo modo, spero sia anche istruttiva e non solo da un punto di vista scientifico. Ne emerge il problema del precariato e il profilo psicologico di un ricercatore.” – conclude Nardi – “In fondo non siamo distanti: molti miei colleghi ricercatori, stanchi della situazione o con un contratto…

Leggi tutto

Finalmente, dopo anni di attesa e speranze, oggi la Camera dei deputati ha approvato in via definitiva un articolo, nell’ambito del disegno di legge di conversione del decreto Sostegni-Ter, che dà diritti fondamentali ai lavoratori con DSA. D’ora in avanti i lavoratori con dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia, potranno utilizzare nel proprio lavoro e nei colloqui di selezione, degli strumenti che permetteranno loro di compensare le difficoltà del proprio disturbo ed esprimere al meglio il proprio talento. Per l’Associazione Italiana Dislessia si tratta di una grande conquista al pari di quella della legge 170 del 2010 sulla scuola. Il traguardo è stato raggiunto grazie a un emendamento presentato dalla vicepresidente del Senato Anna Rossomando all’interno del decreto Sostegni Ter e approvato oggi in…

Leggi tutto

I lavoratori con disturbi specifici dell’apprendimento, che liberamente scegliessero di dichiarare la propria caratteristica, potranno chiedere nei colloqui di selezione del personale di utilizzare computer con sintesi vocale, calcolatrice, schemi e formulari, oltre ad usufruire di tempo in più per i test di selezione scritti, mentre i lavoratori con DSA già assunti, che lo desiderassero, potranno ricevere gli stessi strumenti e accomodamenti ragionevoli. Per la prima volta nella storia del nostro Paese i lavoratori con DSA, un milione e duecentomila persone, vedranno riconosciuti importanti e fondamentali diritti, come la possibilità di utilizzare strumenti compensativi nelle aziende del settore privato e nei colloqui di selezione.…

Leggi tutto

Oltre 1 milione di euro è lo stanziamento deliberato dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna per contrastare la dispersione e l’abbandono scolastico. A difesa del ruolo centrale e cruciale della scuola, la Fondazione finanzia con 500.000 euro 17 progetti selezionati nell’ambito della call Insieme nella scuola, lanciata a novembre per sostenere iniziative volte al superamento delle difficoltà di apprendimento e alla valorizzazione della socialità di studenti e studentesse. Confermato, inoltre, il sostegno di 533.000 euro al Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, nato dall’accordo tra ACRI e Governo. «Consideriamo da sempre l’impegno per i giovani prioritario,…

Leggi tutto

Sono più di un milione gli insegnanti inseriti nelle graduatorie per le supplenze in quelle d’Istituto: tutti si aspettano di potere aggiornare i propri punteggi” la prossima estate, “anche eventualmente per cambiare la provincia dove insegnare il prossimo anno. I sindacati ribadiscono all’amministrazione la necessità di garantire questo aggiornamento delle graduatorie nei tempi stabiliti dalla legge senza rinvii al 2023, come si è ipotizzato nei giorni scorsi. “Sarà anche molto importante – ha spiegato Pacifico – poi andare ad utilizzare queste graduatorie anche per reclutare e immettere in ruolo insegnanti, quindi per sconfiggere la precarietà e la supplentite” utilizzando la…

Leggi tutto