Autore: Giorgia Rossetti

Laureta presso l'Univeristà Statale di Milano. Influencer e social media manager. Docente scuola secondaria. Scrivo per Scuola Blog e mi occupo della pagina Facebook.

Il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, a margine dell’inaugurazione di Lef, in provincia di Pordenone, oltre a toccare il tema del possibile obbligo di vaccinazione per i docenti, ha anche spiegato quali misure in termini di immissioni in ruolo ha intrapreso, insieme alla maggioranza, al fine di ripartire in modo ordinato a settembre. “Per quanto riguarda cattedre e supplenze, siamo molto avanti con gli interventi che abbiamo fatto come Governo e che sono poi passati in Parlamento”. Chiaro il riferimento al dl sostegni bis, del quale abbiamo spiegato qui le misure adottate in modo esauriente. Quindi, Bianchi spiega in cosa consistono…

Leggi tutto

Si è svolta nella mattina del 2 luglio la prima prova della procedura concorsuale “STEM” per la classe di concorso A026. Non esistono ancora dati ufficiali, ma dalle nostre fonti sembra che la percentuale di non ammessi si attesti su livelli abbastanza alti. Abbiamo raccolto alcuni dati dalle nostre fonti ligure, lombarde, laziali e siciliane: tutte concordano affermando che i quesiti si sono rivelati abbastanza impegnativi o, comunque, difficilmente fattibili nei 100 minuti previsti (una media di 2 minuti a quesito), anche a causa dell’essere venuti a conoscenza delle date delle prove poche settimane fa, aspetto che non ha permesso…

Leggi tutto

Da oggi 15 giugno fino al 5 luglio 2021, è possibile inoltrare la domanda su Istanze online per richiedere assegnazioni provvisorie e utilizzazioni del personale docente per l’anno scolastico 2021/22. In alcuni casi la domanda dovrà essere presentata in formato cartaceo, come evidenzieremo più avanti. Chi può presentare domanda Si ricorda che, col dl sostegni bis, il vincolo è diventato da quinquennale a triennale; sono fatte salve le situazioni sopravvenute di esubero o soprannumero.  La medesima disposizione dell’articolo 399 non si applica al personale di cui all’articolo 33, commi 31 e 62, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 –…

Leggi tutto

interlocuzione che il ministero dell’Istruzione sta portando avanti con i sindacati sulle problematiche del mondo della scuola deve produrre un cambio di passo rispetto a quanto accaduto nel recente passato. Non più decisioni calate dall’alto ma soluzioni condivise, per affrontare e risolvere criticità che si trascinano da troppo tempo. A cominciare dalla questione del precariato: abbiamo l’occasione storica di mettere fine a un’ingiustizia che ci è costata anche una procedura d’infrazione da parte dell’Unione Europea. Non servono pannicelli caldi, ma interventi strutturali. Quanto previsto dal nuovo Decreto Sostegni non è sufficiente a garantire la copertura delle cattedre in vista della…

Leggi tutto

Scrutini a distanza o in presenza? Interviene il Ministero dell’Istruzione a far chiarezza, con una nota inviata ai vari USR. “Entrambe le soluzioni sono accettate, e saranno le scuole a decidere. Tenuto conto che la disciplina sullo svolgimento degli organi collegiali contenuta nel DPCM 2 marzo 2021 non trova più applicazione in materia, le operazioni di scrutinio potranno dunque essere svolte da collegi riuniti in presenza o da remoto, avuto riguardo alle specifiche situazioni territoriali e di contesto”. Le motivazioni Sarebbero stati i docenti stessi, “monitorati” sui social, ad avanzare tale richiesta, si legge nella nota: “Paiono rispondere al quesito…

Leggi tutto

“L’anno prossimo, certo sarà possibile per alcuni casi” come quelli ad esempio di ragazzi in malattia “ottenere anche questo strumento” della DaD, “ma quello che io vorrei è che il modo di insegnare tenesse conto della possibilità di usare strumenti di questa natura, cioè della possibilità ad esempio di fare in classe un collegamento con una classe che è in Germania o con un esperto che è negli Stati Uniti”. Così si pronuncia il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, intervistato da Skytg24. Bianchi gradirebbe anche una didattica più partecipata perché tali strumenti “ci permettono di migliorare il nostro modo di insegnare,…

Leggi tutto

All’interno delle linee programmatiche esposte dal ministro Patrizio Bianchi, figura anche la rivitalizzazione dell’autonomia scolastica, all’interno dell’unità del sistema scolastico nazionale. La scuola deve essere  non avulsa dal territorio, bensì al suo centro. Il rilancio dell’autonomia scolastica deve essere finalizzata a raggiungere determinati obiettivi, il cui perseguimento dovrà essere misurato attraverso idonei strumenti di valutazione (attualmente non definiti). Analizziamo le parole messe nero su bianco dal ministro all’interno delle “linee programmatiche” pubblicate. Rilanciare l’autonomia Si precisa, inizialmente, che l’autonomia delle istituzioni scolastiche ha stentato sinora ad affermarsi compiutamente. Ciò è stato dovuto da una parte agli eccessivi adempimenti burocratici, che…

Leggi tutto

Nella compilazione delle certificazioni informatiche, bisogna fare attenzione alla dichiarazione dei titoli Attenzione però alla voce “ente certificatore” da non confondere con il centro di formazione che ci ha fatto sostenere il titolo. Andremo quindi a elencare per ogni certificazione informatica, l’ente certificatore da elencare nella domanda. Di seguito andremo a menzionare le più diffuse: Per le certificazioni EIPASS Certipass S.r.l., via Lazio 1, Santeramo in Colle (BA) Per IC3 CERTIPORT – TESI Automazione S.r.l., ICT Training & Certification Company Via Tarelli, 3 – 95022 – Aci Catena (CT) Per ECDL AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico),…

Leggi tutto

Con l’avvio del nuovo esecutivo Draghi, siamo tutti in attesa per capire, se e come, la pandemia consentirà al neo ministro di imprimere una prima svolta al suo dicastero. La prima prova ardua con cui dovrà confrontarsi il neo ministro dell’Istruzione sarà capire come far svolgere agli alunni l’esame di maturità, nella speranza di non riproporre una prova light come si stava orientando a fare prima della sua uscita di scena Lucia Azzolina, ecco quali sono le idee sulla scuola e dunque quale sarà la linea del ministro Bianchi. Come scritto sul Corriere della Sera, le sue priorità sono enunciate…

Leggi tutto

Dopo l’insediamento del nuovo premier Mario Draghi, si sta discutendo molto sui recuperi delle ore perse in ambito scolastico. Dalle precedenti affermazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri, abbiamo appreso che la scuola è tra le priorità nell’agenda degli impegni istituzionali. Secondo quanto affermato il Sole 24 Ore, in un articolo pubblicato sul proprio sito, sono due le urgenze per il settore della scuola: La prima è quella di evitare le cattedre vacanti a settembre. Argomento molto discusso negli anni anche dall’ex Ministra Azzolina. Questa volta il premier Draghi punta a cattedre da coprire, di volta in volta, con supplenti…

Leggi tutto