Autore: vedi sotto

Comunicati stampa e autori occasionali che scrivono sul nostro blog.

Abbiamo ministri del Miur negativi? I sindacati uniti dovrebbero stilare un calendario di scioperi con date strategici: Sciopero nella data di apertura attività scolastica a settembre. Sciopero nella data di scrutinio 1^ quadrimestre o trimestre. Sciopero nella data degli invalsi. Sciopero nella data scrutinio finale di giugno. Sciopero data esami di maturità. Inoltre si chiede ai docenti di non accettare (per legge non obbligatorio da parte del docente) l’incarico di coordinatore di classe, dei dipartimenti e funzioni strumentali. Una reazione così forte da parte del personale scolastico metterebbe in crisi qualsiasi ministro e governo. Prof Riziero Agostinelli RSU UIL scuola…

Leggi tutto

“Il salario minimo deve essere certamente introdotto, ma anche nei contratti dei dipendenti pubblici”: a sostenerlo è Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief. “Noi pensiamo a un salario che sia ancorato all’inflazione come indennità di vacanza contrattuale – ha detto il sindacalista all’emittente radiofonica Italia Stampa – per poi andare a negoziare eventualmente con delle risorse aggiuntive tutte le altre voci stipendiali che riguardano il salario accessorio. Questo dovrebbe valere per il personale della scuola, come per tutti i dipendenti pubblici”. Il salario minimo è stato reso necessario dopo l’impennata di inflazione dovuta prima alla pandemia e poi al conflitto in…

Leggi tutto

Si è svolta oggi la seconda seduta di trattativa per il Contratto Istruzione Ricerca 2019-21, un contratto scaduto da tre anni e sei mesi e che, pur interessando la più vasta platea di lavoratori pubblici, arriverà ultimo al traguardo della sottoscrizione rispetto agli altri comparti del pubblico impiego. Da ciò la necessità di un’accelerazione nelle sedute di trattativa anche per giungere in tempi brevi alla drittura di arrivo, ben consapevoli in ogni caso che, dovendosi per la FLC Cgil sottoporre qualsiasi accordo all’approvazione dei lavoratori, non si potrà che concludere a scuole e posti di lavoro in piena attività. Si…

Leggi tutto

I pensionamenti del personale scolastico vanno allineati a quelli delle forze armate, comunque non sopra i 62 anni: torna a chiederlo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, a pochissimi giorni dalla fine dell’anno scolastico, contrassegnato per la terza volta dal Covid e caratterizzato da problemi di ogni genere che favoriscono il burnout e patologie anche invalidanti. “Le regole che portano all’accesso alla pensione vanno cambiate – dice il sindacalista autonomo – perché da Quota 96 in vigore fino a qualche anno fa si sta andando verso quota 120 e forse più, mentre in Germania si ha diritto all’assegno di quiescenza con…

Leggi tutto

Sono una delle migliaia di docenti che ha provato a fare le prove scritte di questo concorso ordinario per due classi di concorso. Per A17 e A001 a distanza di un mese l’una dall’altra. Non posso non riportare cosa non si è visto durante questo concorso, tra persone che hanno avuto carta e penna in alcune sezioni e altre a cui è stata data immediata risposta “ Non sono nemmeno previste dal bando, quindi non chiedete nulla”, senza dimenticare chi ha avuto il supporto di cellulari alla mano gli ultimi 10 minuti di tempo da parte di alcune commissioni. Inutile…

Leggi tutto

Con largo anticipo rispetto a quanto è previsto dalla legge, le manifestazioni della giornata dello sciopero erano state regolarmente comunicate alla Questura di Roma, indicando come luoghi di svolgimento Piazza dei Santi Apostoli, dove si sarebbe svolta la manifestazione che avrebbe accolto le lavoratrici e i lavoratori in assemblea e Piazza di Monte Citorio dove una delegazione di manifestanti avrebbe portato le ragioni della protesta sotto il Parlamento, dove è in discussione il D.L. 36/2022, la cui emanazione è al centro della protesta. A pochi giorni dalla data, fatto grave e intollerabile, la Questura ha opposto divieto allo svolgimento…

Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO CGIL NAZIONALE – FLC CGIL   Scuola: Cgil e Flc Cgil, peggiorata la riforma del sistema terziario di istruzione. ITS piegati a logica aziendalistica Roma, 20 maggio – “Gli emendamenti approvati dalla Commissione Istruzione e Cultura del Senato rappresentano un oggettivo peggioramento del disegno di legge e delineano un sistema terziario di istruzione sostanzialmente piegato ad una logica esclusivamente aziendalistica. Evidentemente, si è deciso di non tenere in alcun conto il confronto con le parti sociali che si è sviluppato nel corso delle audizioni”. È quanto dichiarano il segretario confederale della Cgil Christian Ferrari e il segretario generale della Flc…

Leggi tutto

Il Coordinamento Idonei Concorso Ordinario Secondaria chiede che vengano istituite graduatorie di merito a scorrimento (GM) per l’immissione in ruolo; tali insegnanti hanno infatti superato un Concorso Ordinario altamente selettivo, ottenendo un punteggio di almeno 70/100 sia allo scritto (mediante un complesso quiz a crocette di 50 domande, di cui 40 su materia, 5 di informatica e 5 di inglese) che all’orale (mediante la presentazione davanti ad una commissione di docenti di ruolo di un’attività didattica, con estrazione della traccia 24 ore prima, cui si aggiunge un colloquio in inglese a livello B2 del QCER) dimostrando quindi sia le loro…

Leggi tutto

“Chiaro il disinteresse per la scuola pubblica, appoggeremo mobilitazioni e scioperi”  Il giudizio politico del Movimento “demA” sulla qualità dei quesiti del concorso ordinario per la scuola secondaria in corso di svolgimento è preciso: siamo ben oltre la peggiore delle ipotesi. Ai concorrenti sono stati sottoposti quesiti assurdi o ipernozionistici, peggiori dei peggiori telequiz televisivi, male impostati o mal formulati, errati, fuori programma, o anche solo ambigui. “L’obiettivo del caos che ha coinvolto decine di migliaia di aspiranti insegnanti non è, evidentemente, quello di selezionare candidati capaci ma quello di decimare in qualche modo la platea dei partecipanti – spiegano…

Leggi tutto

La CISL Scuola rilancia con forza il tema della mobilità dei Dirigenti Scolastici, soggetti a vincoli che ne ostacolano il ritorno al proprio luogo di residenza anche una volta ultimati i periodi di permanenza nella regione in cui hanno vinto il concorso. “Una questione – sottolinea la segretaria generale Ivana Barbacci – più volte posta all’attenzione dell’Amministrazione e della politica, ma che continua a non trovare soluzione. Non se ne capisce davvero la ragione, visto che le sedi vacanti e disponibili sono numerose in molte regioni e che i posti lasciati liberi da chi eventualmente si trasferisse potrebbero essere immediatamente…

Leggi tutto